Chirurgia Orale

Chirurgia Orale Salerno in Ambiente Rilassante e Senza Dolore Studio Dott. Gianfranco Vuolo

Chirurgia Orale Salerno – Studio Dentistico Dott. Gianfranco Vuolo.
La caratteristica degli interventi chirurgici nel nostro studio ѐ assenza di dolore ed a questo contribuisce anche l’ambiente piacevole e il personale competente. L’applicazione dell’ anestesia e l’ utilizzo di strumenti monouso danno la totale sicurezza per la salute dei nostri pazienti.
Il campo della chirurgia orale è assai vasto e spazia dal più vecchio degli interventi, l’estrazione dentaria, fino alle più innovative tecniche di chirurgia ricostruttiva ossea.

Oltre ad una normale estrazione dei denti, denti del giudizio impattati o retinati, o un intervento chirurgico delle radici dentali restanti o denti rotti, che sono tra i più comuni interventi, la chirurgia orale abbraccia anche la chirurgia delle gengive, ricostruzione di sconvolgimenti estetici del viso e della mascella e funzionali del cavo orale e aiuta nella terapia ortodontica.

Per gli interventi di Chirurgia Orale Nel nostro studio usiamo filo chirurgico di ottima qualità. Dopo l’intervento, i pazienti ricevono dal medico istruzioni dettagliate sul decorso post operatorio ed eventuale terapia medica da seguire. Per evitare in tempo eventuali possibili complicazioni sono obbligatori controlli periodici.

La Vostra salute è preziosa. Non c’è dubbio! Ed è per questo che gli interventi chirurgici vengono eseguiti in modo professionale e con una terapia di qualità.

Quando si ricorre alla Chirurgia Orale

Chirurgia Orale Salerno in Ambiente Rilassante e Senza Dolore Studio Dott. Gianfranco Vuolo

Chirurgia estrattiva

Il più comune intervento di chirurgia orale è certamente quello relativo all’estrazione dei denti. Alla chirurgia estrattiva infatti si ricorre in diversi casi:

  • presenza di un dente incluso o parzialmente incluso (comunemente il dente del giudizio);
  • quando non si verifica la spontanea caduta dei denti decidui (da latte);
  • quanto l’estrazione dei denti è finalizzata all’inserimento degli impianti dentali.

Chirurgia implantare

Un altro esempio di chirurgia orale è l’intervento di implantologia. Attraverso l’intervento di chirurgia implantare è possibile riabilitare i denti perduti o l’intera arcata. L’intervento consiste nell’inserire nell’osso mascellare o mandibolare delle viti in titanio che hanno la funzione di sostituirsi alla radice dei denti mancanti, su cui poi viene avvitata la protesi. In questo modo si ottiene un ripristino completo della funzione masticatoria e estetica. Anche in questo caso, le più innovative tecniche odontoiatriche hanno reso l’implantologia tempestiva e senza dolore.

Al contrario di quello che potrebbe evocare la parola chirurgia, la chirurgia estrattiva può essere un intervento senza traumi per il paziente. Questo perché l’estrazione del dente è una pratica odontoiatrica che nel tempo ha beneficiato delle più innovative tecnologie, eliminando del tutto il dolore.

Chirurgia endodontica

Parliamo invece di chirurgia endodontica quando non è possibile intervenire con una cura canalare per risolvere un’infiammazione all’apice della radice. In questo caso attraverso l’apicectomia si procede con l’incisione della gengiva, l’asportazione di una porzione di osso e la rimozione del granuloma presente sull’apice della radice, fino poi a otturare e ripristinare il tutto.

Chirurgia finalizzata all’asportazione di un tumore

Alla chirurgia orale si ricorre anche per l’asportazione di tumori del cavo orale. Quando la diagnosi di un tumore del cavo orale non avviene in tempi utili per procedere con una terapia radio o chemio, il paziente dovrà, con molta probabilità, sottoporsi a un intervento chirurgico per rimuovere quanto prima il tessuto neoplastico.

Chirurgia ricostruttiva

La chirurgia ricostruttiva è invece adottata nelle situazioni in cui è necessario ricostruire una parte di osso interessato da atrofia. La ricostruzione ossea ha l’obiettivo di aumentare il volume osseo attraverso innesti ossei che possono essere effettuati prelevando il materiale osseo dallo stesso paziente oppure utilizzando dei materiali artificiali. L’aumento del volume osseo attraverso la chirurgia è finalizzato soprattutto all’inserimento degli impianti dentali, per garantire maggiore stabilità all’impianto.

FAQ Chirurgia Orale

Igiene orale dopo l'intervento chirurgico

Durante le prime 6 ore dopo l’intervento, non deve bere bevande molto calde, molto fredde e neppure alcolici. La ferita guarisce nel migliore dei modi, quando il sangue può coagulare bene. Non deve, quindi, risciacquare la bocca e neppure toccare la ferita con le dita, durante le prime 24 ore, dopo l’intervento. Nel caso in cui sia stato effettuato un intervento di particolare precisione, come ad esempio, un impianto, un’apicectomia, un intervento estetico, dovrà evitare assolutamente, di toccare intorno alla ferita, fino a quando il dentista non darà nuove indicazioni. Eviti, anche, di muovere il labbro o la guancia intorno alla ferita.

Il Dolore

Dopo un intervento è normale sentire dolore. L’effetto dell’anestesia locale termina dopo 1-3 ore. E’ consigliabile prendere un antidolorifico prima che finisca completamente l’effetto dell’anestesia locale.

Il Sanguinamento

Durante il primo giorno, il coagulo di sangue potrebbe colorare la saliva di rosso, dando un’impressione di sanguinamento; il vero sanguinamento accade raramente!

Fumo e Alcool

I primi 15 giorni, dopo l’intervento, è consigliabile non fumare e non bere alcolici, in quanto entrambi ostacolano la guarigione della ferita.

Il Gonfiore

Una guancia gonfia, una macchia giallo-blu ed un’apertura ridotta della bocca, sono eventi che possono accadere normalmente. Il gonfiore diminuisce dopo 3-5 giorni; se questo non accadesse, dovrà contattare lo studio.

Apicectomia

L’apicectomia è la pratica chirurgica di prima scelta per il trattamento dei granulomi dentali non curabili attraverso la semplice devitalizzazione (riempimento canalare).

Chirurgia Orale Salerno

Tutti i differenti interventi di chirurgia orale oggi possono essere eseguiti senza particolari traumi per il paziente, in ogni caso, per chi dovesse essere particolarmente reticente al concetto di intervento chirurgico, è sempre possibile avvalersi di anestesia o Sedazione Cosciente. 

Nel nostro studio odontoiatrico crediamo fortemente nel concetto di “odontoiatria dolce“: tecniche non invasive. Siamo certi che è quello che ogni paziente vorrebbe.
Chirurgia Orale a Salerno eseguita da personale esperto, con macchinari e tecniche all’avanguardia presso lo studio del Dott. Gianfranco Vuolo.

Chiedi maggiori informazioni sulla Chirurgia Orale Salerno chiama al numero 089 22 14 68.